NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO PER IL RECICLO DELLE BATTERIE

NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO PER IL RICICLO DELLE BATTERIE

Tempo di lettura: 2 minuti

BWB CONFOMA insieme ai SILENT EARTH WARRIORS si concentrano sempre di più sulla sostenibilità ambientale e sulla Green Economy.

Il Parlamento Europeo ha approvato il il regolamento per il ciclo di vita sostenibile delle batterie, abrogando la direttiva risalente al 2006 e modifica il regolamento del 2019 (2019/1020).

“L’energia pulita è la chiave di volta del Green Deal europeo, ma la nostra crescente dipendenza dalle batterie[…] non deve andare a scapito dell’ambiente. Il nuovo regolamento contribuirà a ridurre l’impatto ambientale e sociale di tutti i tipi di pile e batterie nel loro intero ciclo di vita”

ha commentato Timmermans.

Il nuovo regolamento europeo per il riciclo delle batterie ha lo scopo di rendere sempre più sostenibile tutta questa tipologia di prodotti immessi sul mercato comunitario durante l’intero ciclo di vita.

Il Parlamento Europeo, infatti, ha stabilito i requisiti più rigorosi in materia di sostenibilità, prestazioni ed etichettatura.

Dal 1º luglio 2024, quando  potranno essere immesse sul mercato industriale ed automobilistico solo pile e batterie ricaricabili accompagnate da una dichiarazione dell’impronta di carbonio.

Dal 1º gennaio 2026 dovranno anche inserire un’etichetta che ne indichi la classe di prestazioni in termini di intensità di carbonio e dal 1º luglio 2027 dovranno rispettare soglie massime per carbon footprint.

Altro punto molto importante del regolamento riguarda lo smaltimento delle batterie.

Esso, infatti, dovrà incentivare il riciclaggio e l’utilizzo delle tecnologie per promuovere il riuso delle batterie. 

Entro il 2024, le batterie portatili e quelle per i LMT, dovranno essere progettate in modo da poter essere sostituite facilmente e in sicurezza.

Inoltre, il Parlamento Europeo ha stabilito i livelli minimi di materie prime (litio, piombo, nichel, cobalto) che si possono riciclare per dar vita a nuove batterie. 

Con questo regolamento innovativo stiamo dando il primo grande impulso all’economia circolare nell’ambito del nostro nuovo piano d’azione dedicato. Questi prodotti sono pieni di materiali preziosi e vogliamo garantire che nulla vada sprecato. La sostenibilità delle pile e batterie deve crescere di pari passo con il loro numero sul mercato dell’UE”

spiega Sinkevicius – Commissario europeo Implementation of the EU-Biodiversity Strategy for 2030: Biodiversity and Nature Protection, including the new legal framework on the restoration of healthy ecosystems

Entro il 2030 la domanda globale di batterie aumenterà di molto rispetto all’ anno 2021. Inoltre, il fabbisogno per l’Unione Europea rappresenterà il 17% della domanda totale.

Questo evento è conseguenza dell’ascesa dell’economia digitale, dello sviluppo delle energie rinnovabili e del crescente aumento di veicoli elettrici alimentati a batteria.

TI É PIACIUTA QUESTA NEWS?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Lascia un commento

Call Now Button