CREDITO D’ IMPOSTA PER RIDUZIONE PLASTICA MONOUSO

Tempo di lettura: 2 minuti

BWB ConForma da tempo sta affrontando il tema del riciclo e dei contributi lampo ad esso connessi incentivando le aziende a tracciare le proprie attività a favore dell’ambiente

Eccoci qui ad informarvi che su questo tema è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 196 del 08.11.2021. In questo provvedimento sotto la lente d’ingrandimento ci sono i prodotti in plastica. CREDITO D’ IMPOSTA PER RIDUZIONE PLASTICA MONOUSO

Lo scopo del decreto è quello di prevenire e ridurre l’impatto di determinati prodotti in plastica sull’ambiente, nonché a promuovere la transizione verso un’economia circolare con modelli imprenditoriali, prodotti e materiali innovativi e sostenibili. In questo modo si contribuisce alla riduzione della produzione di rifiuti, al corretto funzionamento del mercato e vengono promossi comportamenti responsabili rispetto alla corretta gestione dei rifiuti di plastica.

Il provvedimento entra in vigore dal 14 gennaio 2022. Esso prevede il divieto di immissione sul mercato dei prodotti di plastica monouso fino ad esaurimento scorte. I prodotti in questione sono elencati nella parte B dell’allegato (bastoncini cotonati, posate, piatti, cannucce, agitatori per bevande, aste per palloncini, ecc.) e di prodotti di plastica oxo-degradabile, fino ad esaurimento scorte.

SANZIONI

L’immissione sul mercato o la messa a disposizione dei prodotti sopra citati è punita con una sanzione pecuniaria da 2.500 a 25.000 euro.

CREDITO D’IMPOSTA

Al fine di agevolare l’acquisto di prodotti in alternativa alla plastica, l’art. 4 comma 7 prevede il riconoscimento un credito d’imposta tutte le imprese che acquistano e utilizzano prodotti che sono riutilizzabili o realizzati in materiale biodegradabile o e compostabile.. Il contributo ha un limite massimo complessivo di 3 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024.

Il credito d’imposta per la riduzione della plastica monouso:

  • spetta nella misura del 20% delle spese sostenute e documentate per i citati acquisti
  • è riconosciuto fino all’importo massimo annuale di euro 10.000 per ciascun beneficiario
  • utilizzabile esclusivamente in compensazione.

Il contributo non concorre alla formazione del reddito d’impresa ne’ della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive.

L’attenzione agli aspetti #green sono elementi di grande influenza verso il consumatore. Il rispetto delle nuove normative amplifica e da valore al brand stesso aumentando fortemente le vendite.

Il supporto di BWB Conforma è disponibile per tutti #silentearthwarriors

Ricordiamo anche il gruppo FACEBOOK dei guerrieri verdi

Fonte: Gazzetta ufficiale

TI É PIACIUTA QUESTA NEWS?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Lascia un commento

Call Now Button