CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO: BANDO ISI INAIL 2022

Tempo di lettura: 3 minuti

Il bando ISI INAIL 2022 è lì per incoraggiare le aziende a garantire la sicurezza sul lavoro, nonché per incoraggiare le micro e piccole imprese, operanti nella produzione primaria di prodotti agricoli, ad acquistare nuove macchine ecosostenibili. Esso è rivolto alle imprese, anche persone fisiche, stabilite su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e alle organizzazioni del terzo settore.

COS’E’ IL BANDO ISI INAIL 2022

Il bando ISI INAIL 2022 è un avviso pubblico emesso dall’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro per incentivare le aziende, attraverso contributi, a realizzare progetti volti a migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro. Il bando mira anche a incoraggiare le micro e piccole imprese, operanti nella produzione primaria di prodotti agricoli, ad acquistare nuovi macchinari e attrezzature di lavoro dotati di soluzioni innovative per ridurre significativamente le emissioni inquinanti. L’obiettivo è migliorare le prestazioni complessive e la sostenibilità. Inoltre, l’INAIL desidera nel contempo ottenere una riduzione del livello di rumore o del rischio di incidenti o di quello derivante dall’esecuzione di operazioni manuali.

RISORSE FINANZIARIE

Per sostenere i progetti che saranno candidati al bando ISI INAIL 2022, l’Istituto ha stanziato 274 milioni di euro sotto forma di contributo. Le risorse finanziarie stanziate dall’INAIL per le tipologie di progetti ammessi saranno poi ripartite tra Regioni e Province Autonome, oltre che per assi di finanziamento

5 ASSI DEL BANDO

Sono previsti 5 assi tematici per poter accedere ai finanziamenti:

  • Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2)
  • Programmi per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) – Asse di finanziamento 2
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto – Asse di finanziamento 3
  • Programmi per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività – Asse di finanziamento 4
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli – Asse di finanziamento 5.

Ulteriore novità è la presenza di 3 tipologie di progetti d’investimento finanziabili:

  • Riduzione rischio incendio
  • Diminuzione rischio infortunio
  • Riduzione rischio radon

DESTINAZIONE RISORSE ECONOMICHE

Le risorse finanziarie stanziate dall’Inail, per progetti che migliorano le condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sono suddivise per regione/provincia autonoma e per assi finanziari. Tale suddivisione è evidenziata nell’allegato «Isi 2021 – Risorse economiche», che è parte integrante degli avvisi pubblici regionali/provinciali pubblicati.

Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’iva, come di seguito riportato.

  1. Per gli Assi 1, 2, 3 e 4 il finanziamento non supera il 65% delle predette spese, fermo restando i seguenti limiti:
    • Assi 1, 2, 3, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 5.000,00 euro nè superiore a 130.000,00 euro. Non è previsto alcun limite minimo di finanziamento per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’allegato (sub Asse 1.2);
    • Asse 4, il finanziamento complessivo di ciascun progetto non potrà essere inferiore a 2.000,00 euro nè superiore a 50.000,00 euro.
  2. Per l’Asse 5 il finanziamento è concesso nella misura del:
    • 40% per la generalità delle imprese agricole (sub Asse 5.1)
    • 50% per giovani agricoltori (sub Asse 5.2)
      e per ciascun progetto il finanziamento non potrà essere inferiore a 1.000,00 euro nè superiore a 60.000,00 euro.

PRESENTAZIONE DOMANDA

La domanda per il bando ISI INAIL 2022 deve essere presentata esclusivamente per via telematica, seguita dalla conferma tramite l’apposita funzione presente nella procedura di compilazione della domanda online, caricamento – caricamento della documentazione, come indicato nei bandi regionali o provinciali. E’ possibile accedere all’applicazione nell’area “Accesso ai servizi on line” del sito INAIL. Le aziende disporranno di un iter informatico che consentirà alla procedura guidata di compilare e richiedere il prestito secondo le modalità specificate nei bandi regionali o provinciali.

Fonte: Inail

TI É PIACIUTA QUESTA NEWS?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Lascia un commento

Call Now Button