CI SONO NUOVI OBBLIGHI, IL MODELLO 231

DOPO LA PRIVACY ANCHE IL MODELLO 231 POTREBBE DIVENTARE OBBLIGATORIO

Il Senato della Repubblica è impegnato in questi mesi in una serie di attività urgenti e svariati provvedimenti subiscono, o almeno rischiano di subire, un certo ritardo. Tra questi alla commissione Giustizia del Senato giace, dal 27 settembre, il disegno di legge che mira a introdurre l’obbligatorietà del Modello organizzativo ex d.lgs 231 01 e dell’Organismo di vigilanza.
L’aggiunta del comma prevede che tutte le Srl, SpA, SApA e Sooc che anche solo in uno degli ultimi tre esercizi abbiano riportato un determinato totale attivo, ricavo delle vendite o che controllino altre società consortili che superino i predetti limiti, approvino con delibera del CdA, dell’organo amministrativo o dell’assemblea dei soci il MOG 231 e nominino l’organismo di vigilanza.


Per chi non ottempera all’obbligo di deposito presso la CCIAA di appartenenza della delibera di approvazione del modello 231 ovvero alla nomina del OdV 231 Sono previste delle sanzioni. Esse ammontano a 200.000 euro per ciascun anno solare in cui non vengono rispettati gli obblighi mentre nei casi di deposito tardivo corrispondono a 50.000 euro


Le organizzazioni devono conoscere i propri rischi, costruire dei sistemi di controllo interno, valutarne nel tempo l’idoneità e l’attuazione e devono formare le proprie persone perché questo supporta la crescita sostenibile, incrementa la cultura della legalità e rafforza la correttezza nel business. La progettazione e la realizzazione di Modelli 231 deve essere basata su una robusta analisi dei rischi e sulla concreta volontà di mitigazione degli stessi.



FONTE: portale 231

tra i servizi di BWB Conforma è presente il servizio Sistemi di Gestione e Conformità Legislativa

=> per i clienti che hanno attivo il servizio sulla Conformità Legislativa informiamo che l’elenco è in aggiornamento

#BWBConformitàLegislativa #BWBSistemiDiGestione

Lascia un commento