PERCHE’ DOVRESTI ADOTTARE UN MODELLO ORGANIZZATIVO 231 ?

Tempo di lettura: 4 minuti

IN PRIMIS L’INAIL LO FINANZIA E TU TI TUTELI AL 100%

PICCOLA PREMESSA

Lo sapevi che il Decreto 231 stabilisce che la tua azienda può essere ritenuta responsabile in caso di reati, tentati o portati a compimento dal tuo personale interno o dai tuoi collaboratori?

Lo sapevi che, nella pratica, il D.lgs 231 ribalta il principio, precedentemente in vigore, secondo il quale “Societas delinqueri non potest” e si applica a tutti gli enti, siano essi associazioni, società, fondazioni etc., con personalità giuridica o meno.

COSA VUOL DIRE TUTTO QUESTO?

Vuol dire che una società, in caso di reato, viene considerata colpevole fino a prova contraria ( si hai letto bene) e può essere incriminata “finendo in galera” come una persona fisica.

La responsabilità amministrativa dell’ente prevista dal decreto prevede che vengano applicate delle sanzioni,

Tra queste, oltre quelle pecuniarie, si sono volute misure interdittive quali, ad es.: “

a) l’interdizione temporanea o permanente di esercitare un’attività commerciale;

b) l’assoggettamento a sorveglianza giudiziaria;

c) l’esclusione dal godimento di un beneficio o di un aiuto pubblico

d) sospensione o revoca delle autorizzazioni,

e) divieto di contrattare con la pubblica amministrazione, esclusione da contributi, etc. – divieto di farsi pubblicità

f) l’esclusione temporanea o permanente dalle procedure di gara pubblica;

g) provvedimenti giudiziari di scioglimento;

h) la chiusura temporanea o permanente degli stabilimenti che sono stati usati per commettere il reato”.

Revocando autorizzazioni , vietando la contrattazione con enti, confiscando temporaneamente attrezzature e mezzi, ecc.. ti blindano l’azienda impedendoti di lavorare.

Cosa faresti se per 2/3 anni, non potessi usufruire pienamente delle risorse aziendali, se in qualche modo la tua organizzazione fosse impossibilitata a lavorare?

LA RISPOSTA CREDO SIA SCONTATA!

Con una sentenza cosi , anche l’azienda più florida CHIUDE. Inoltre, pensa se la sentenza viene emessa perché un tuo dipendente o collaboratore ha pensato bene di non rispettare le regole e ha commesso a tua insaputa delle azioni che si sono poi rilevate reati.

Tra le fattispecie di reato troviamo un po’ di tutto e lo sai bene. Dal reato ambientale al reato legato alla sicurezza e qui devo dire che abbiamo ampie pagine di inosservanze, soprattutto nel cantieri temporanei, che espongono il datore di lavoro a rischi immensi, una spada di Damocle che si trasforma in infortunio e in reato. Fino ad arrivare ai delitti informatici ed illecito trattamento dei dati.

Tra le fattispecie lesive degli interessi finanziari rientra la frode in materia di IVA, sotto il cui cappello dei “Sistemi fraudolenti transfrontalieri” sono ricomprese tre specie di condotte illecite:

(i) la presentazione o uso di dichiarazioni o documenti non esatti, non completi ovvero falsi relativamente alla componente IVA dal cui vizio discende l’erosione di risorse del bilancio dell’Unione;

(ii) la mancata comunicazione di informazioni relativamente all’IVA in violazione di uno specifico obbligo dalla cui omissione si produce un danno al bilancio dell’Unione; e

(iii) la presentazione di dichiarazioni IVA volte a dissimulare il mancato pagamento o la costituzione illecita di diritti a rimborsi IVA

L’elenco è MOLTO LUNGO e quindi ci fermiamo qui con i reati perché a noi interessano principalmente le soluzioni e dunque quali sono

GLI STRUMENTI PER EVITARE SANZIONI

Tutte le aziende, anche le piccole imprese possono adottare un modello di organizzazione e gestione 231.

Il modello 231, se correttamente applicato, permette all’ente di tutelarsi e di chiarire il grado del proprio coinvolgimento in un illecito, senza rischiare pesanti conseguenze qualora la responsabilità fosse della persona fisica.

I VANTAGGI DI ADOTTARE UN MODELLO 231

Adottare un modello 231 può rivelarsi una scelta realmente vantaggiosa. Infatti, ai sensi del d.lgs. n. 231/2001, un modello organizzativo idoneo a prevenire reati, consente l’esclusione o lamitigazione della Responsabilità dell’Ente.

Invece, nel caso in cui il procedimento sia già avviato, l’adozione di un Modello Organizzativo è in grado di ridurre le conseguenze per l’ente rispetto alla commissione del reato

  • Un punto di forza nel “rating della legalità” per l’accesso a finanziamenti pubblici e al credito bancario
  • Introduzione di un codice etico condiviso con tutte le parti interessate
  • Accesso ai bandi di gara della P.A. e altri clienti generalmente di grandi dimensioni

Garanzia di affidabilità nelle relazioni con i partner commerciali Recentemente svariate società, specialmente quelle a partecipazione pubblica, richiedono ai propri partner commerciali di dotarsi di un Modello Organizzativo. Il modello offre dunque maggiori Possibilità di lavorare con società di questo tipo organizzazioni

  • Maggior protezione dei soggetti in posizione apicale che possono dimostrare di aver fatto tutto quanto in loro potere per evitare determinati comportamenti o eventi

Oltre a questi evidenti vantaggi diretti, l’adozione di un modello 231 è uno strumento fondamentale per il miglioramento continuo, apportando:

  • Maggiore chiarezza organizzativa e bilanciamento tra poteri e responsabilità
  • Maggiore trasparenza e corretta nella gestione aziendale
  • Migliore diffusione di valori e cultura aziendale
  • Migliore cultura dei rischi e dei controlli sulle operazioni di business e di supporto in azienda
  • Migliorata immagine aziendale, delle comunicazioni sociali e dei rapporti con i vari stakeholders
  • Agevolato il rispetto di normative correlate al D. Lgs 231 come la salute e la sicurezza sul lavoro e la sicurezza ambientale

Rispetto dunque di normative correlate, quali ad esempio quelle sulla salute la sicurezza nei luoghi di lavoro, sull’ambiente, sulla finanza etc.

ALTRI BENEFICI SONO:

  • Discendenti da altre normative e/o pronunciamenti della giurisprudenza (ad esempio in materia di delega di funzioni in ambito salute e sicurezza sui luoghi lavori; con riferimento alla responsabilità in capo agli amministratori per danni patrimoniali subiti dalla società in conseguenza della mancata adozione del Modello 231)
  • Selezione più rigorosa e conveniente dei fornitori/partners
  • Documentazione e stringente approvazione delle spese, anticipi, etc.
  • Riduzione dei rischi di indisponibilità dei sistemi e/o dei dati e delle perdite conseguenti
  • Miglioramento dell’affidabilità delle comunicazioni sociali, del controllo dei soci, dei revisori e dei sindaci

Non perdere questa occasione per fare un salto di qualità di organizzazione e di tutela alla tua azienda! Approfitta del bando ISI INAIL

Grazie ad una particolare convenzione con un Ente Partner di BWB Conforma, siamo in grado di seguirvi a 360°. Dalla presentazione della progetto ISI INAIL 2020 allo studio, sviluppo ed implementazione del modello 231 ritagliato su misura per la TUA azienda.

Se vuoi sapere di più sul modello 231 o chiederci una consulenza privata non esitare a contattarci.

TI É PIACIUTA QUESTA NEWS?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Lascia un commento